02/04/2012

Separazione dei genitori: il figlio può dire la sua in Tribunale

Può un figlio intervenire nella causa di separazione dei propri genitori?
Un figlio ci ha provato, chiedendo direttamente al Tribunale che stava trattando la separazione dei genitori che il padre fosse obbligato a pagare la retta dei suoi studi non ancora terminati.
Non c'è una norma che preveda un intervento processuale del figlio minore. Ma non ce n'è nemmeno una che lo vieti.

La questione è stata portata all'attenzione della Suprema Corte di Cassazione, la quale ha stabilito che, siccome i figli hanno un diritto personale ad un trattamento economico adeguato nel caso di divorzio o separazione dei genitori, è perfettamente ammissibile che uno o più di essi intervengano volontariamente del processo per separazione.

L’intervento volontario in giudizio, espletato dal figlio al fine di far valere un diritto relativo all’oggetto della lite “assolve, lato sensu" - scrivono i Giudici della Suprema Corte di Cassazione - "una funzione di ampliamento del contraddittorio, consentendo al giudice di provvedere in merito all’entità e al versamento - anche in forma ripartita - del contributo al mantenimento, sulla base di un’approfondita ed effettiva disamina delle istanze dei soggetti interessati”.

 
  • Parliamo chiaro

    Ogni nostra risposta utilizza un linguaggio semplice e comprensibile da tutti.
  • Privacy garantita

    Con Legalclick, i tuoi dati sensibili e le tue domande sono al sicuro.
     
  • Professionalità

    Grazie al nostro team di avvocati professionisti sai sempre a chi rivolgerti.