26/03/2012

Vince al Superenalotto? Paghi gli alimenti alla ex moglie

Il marito è malato e non può lavorare. Ma vince una grossa somma al Superenalotto.
E' obbligato a corrispondere l'assegno di mantenimento a ex moglie e figli?
Sì. Anche le entrate eccezionali e impreviste generano un obbligo di mantenimento nel caso di divorzio o separazione con figli minori.
E' quanto ha stabilito la Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione, con la sentenza 12 marzo 2012, n. 3914.
Normalmente, per la determinazione del tenore di vita al quale parametrare l’assegno di divorzio, si deve avere riguardo agli incrementi delle condizioni patrimoniali che costituiscano il naturale e prevedibile sviluppo dell’attività svolta durante il matrimonio.
Quindi, parrebbero escluse le vincite impreviste, non certo 'naturale sviluppo del lavoro' del vincitore.
Tuttavia, secondo la Cassazione, nulla esclude "che del miglioramento delle condizioni economiche del coniuge obbligato derivante da un evento imprevisto, come nel caso di specie la vincita al Superenalotto, non debba tenersi conto al fine di valutare se le condizioni patrimoniali dell’obbligato consentano di corrispondere l’assegno divorzile che sia determinato in relazione al tenore di vita goduto durante il matrimonio".
Così il fortunato dovrà dividere i soldi ricevuti dalla dea bendata con l'ex moglie.
Vincitore dimezzato?
 
  • Parliamo chiaro

    Ogni nostra risposta utilizza un linguaggio semplice e comprensibile da tutti.
  • Privacy garantita

    Con Legalclick, i tuoi dati sensibili e le tue domande sono al sicuro.
     
  • Professionalità

    Grazie al nostro team di avvocati professionisti sai sempre a chi rivolgerti.